SIMEST

Internazionalizzazione delle imprese

SIMEST è la società del Gruppo Cassa Depositi e Prestiti che sostiene la crescita delle imprese italiane attraverso l’internazionalizzazione della loro attività.

Affianca l’impresa per tutto il ciclo di espansione all’estero (investimenti diretti) e opera attraverso finanziamenti per l’internazionalizzazione, il supporto del credito alle esportazioni e la partecipazione al capitale di imprese.

A questo scopo, recentemente è stato riaperto e rifinanziato il Fondo 394, grazie ai fondi del NextGenerationUE attraverso il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), con l’obiettivo di favorire la transizione digitale ed ecologica delle PMI italiane a vocazione internazionale.

Fondo 394 – SIMEST

Il Fondo, gestito da SIMEST, è stato dotato di 1,2 miliardi di euro – di cui 400 milioni relativi alla quota di cofinanziamento a fondo perduto.

Nel 2021 il focus si è spostato sulla transizione digitale ed ecologica, veicolando le risorse del fondo attraverso tre nuovi finanziamenti:

Fondo 394 – SIMEST

Il Fondo, gestito da SIMEST, è stato dotato di 1,2 miliardi di euro – di cui 400 milioni relativi alla quota di cofinanziamento a fondo perduto.

Nel 2021 il focus si è spostato sulla transizione digitale ed ecologica, veicolando le risorse del fondo attraverso tre nuovi finanziamenti:

1. Transizione digitale ed ecologica delle PMI con vocazione internazionale

Finanziamento agevolato, dedicato alle PMI costituite in forma di società di capitali, con un fatturato export di almeno il 10% nell’ultimo anno o del 20% nell’ultimo biennio.

Le risorse ottenute dovranno essere destinate per una quota almeno pari al 50% a investimenti per la transizione digitale e per la restante quota a investimenti per la transizione ecologica e la competitività internazionale.

Lo strumento ha una durata di 6 anni, con 2 di pre-ammortamento, e un importo massimo finanziabile di 300mila euro che non può comunque superare il 25% dei ricavi medi risultanti dagli ultimi due bilanci approvati e depositati.

1. Transizione digitale ed ecologica delle PMI con vocazione internazionale

Finanziamento agevolato, dedicato alle PMI costituite in forma di società di capitali, con un fatturato export di almeno il 10% nell’ultimo anno o del 20% nell’ultimo biennio.

Le risorse ottenute dovranno essere destinate per una quota almeno pari al 50% a investimenti per la transizione digitale e per la restante quota a investimenti per la transizione ecologica e la competitività internazionale.

Lo strumento ha una durata di 6 anni, con 2 di pre-ammortamento, e un importo massimo finanziabile di 300mila euro che non può comunque superare il 25% dei ricavi medi risultanti dagli ultimi due bilanci approvati e depositati.

2. Partecipazione delle PMI a fiere e mostre internazionali e missioni di sistema

Finanziamento agevolato per la partecipazione di PMI a un singolo evento di carattere internazionale, anche virtuale, tra: fiera, mostra, missione imprenditoriale e missione di sistema, per promuovere l’attività d’impresa sui mercati esteri o in Italia.

Almeno il 30% del finanziamento deve essere destinato a spese digitali connesse all’evento, a meno che l’evento stesso non sia a tema digital o ecologico.

L’importo massimo del finanziamento è pari a 150mila euro e non può comunque superare il 15% dei ricavi medi risultanti dagli ultimi due bilanci approvati e depositati.

Il periodo di rimborso è di 4 anni, con 1 anno di pre-ammortamento.

2. Partecipazione delle PMI a fiere e mostre internazionali e missioni di sistema

Finanziamento agevolato per la partecipazione di PMI a un singolo evento di carattere internazionale, anche virtuale, tra: fiera, mostra, missione imprenditoriale e missione di sistema, per promuovere l’attività d’impresa sui mercati esteri o in Italia.

Almeno il 30% del finanziamento deve essere destinato a spese digitali connesse all’evento, a meno che l’evento stesso non sia a tema digital o ecologico.

L’importo massimo del finanziamento è pari a 150mila euro e non può comunque superare il 15% dei ricavi medi risultanti dagli ultimi due bilanci approvati e depositati.

Il periodo di rimborso è di 4 anni, con 1 anno di pre-ammortamento.

3. Sviluppo del commercio elettronico delle PMI in Paesi esteri (E-commerce)

Finanziamento agevolato, dedicato alle PMI costituite in forma di società di capitali, per la creazione o il miglioramento di una piattaforma propria di e-commerce o l’accesso a una piattaforma di terzi (market place) per la commercializzazione di beni o servizi prodotti in Italia o con marchio italiano.

L’importo finanziabile va da 10mila euro fino a un massimo di 300mila per una piattaforma propria e fino a un massimo di 200mila per market place, senza comunque superare il 15% dei ricavi medi risultanti dagli ultimi due bilanci approvati e depositati.

La durata del finanziamento è di 4 anni con 1 anno di pre-ammortamento.

3. Sviluppo del commercio elettronico delle PMI in Paesi esteri (E-commerce)

Finanziamento agevolato, dedicato alle PMI costituite in forma di società di capitali, per la creazione o il miglioramento di una piattaforma propria di e-commerce o l’accesso a una piattaforma di terzi (market place) per la commercializzazione di beni o servizi prodotti in Italia o con marchio italiano.

L’importo finanziabile va da 10mila euro fino a un massimo di 300mila per una piattaforma propria e fino a un massimo di 200mila per market place, senza comunque superare il 15% dei ricavi medi risultanti dagli ultimi due bilanci approvati e depositati.

La durata del finanziamento è di 4 anni con 1 anno di pre-ammortamento.

Dicono di noi

Ci siamo trovati molto bene a lavorare con il team di Leyton: Gianluca, Francesca e Michael. Siamo stati seguiti e guidati nella raccolta del materiale necessario per le pratiche e i loro pareri e consigli ci sono sembrati chiari e professionali, ma soprattutto insieme a loro siamo riusciti a raggiungere tutti i traguardi, che ci eravamo posti.

Giovanni Sammarco – Direttore Tecnico

Geodatalab

Leyton è un partner ideale che ci ha supportati in maniera rapida ed efficiente in ogni fase del processo, dall’analisi ed identificazione dei progetti alla fase di rendicontazione. Le loro raccomandazioni sono sempre precise e puntuali, anche quando toccano aspetti peculiari di un’industria difficile come quella aerospaziale e di un mercato estremamente dinamico come quello New Space. La loro capacità di valorizzare il nostro bagaglio di esperienze, convalidare le nostre intuizioni, e comunicare in modo chiaro e efficace le loro raccomandazioni è qualcosa di non comune.

Luca Rossettini – CEO

D-Orbit

Contattaci ora

    Vuoi saperne di più?

    Contattaci