Startup Benefit: opportunità e sfide di queste nuove imprese

  • Di Marco Collivignarelli
    • 13 Apr 2023
    • read
  • Twitter
  • Linkedin
Start up

Le startup benefit, se pur una nuova forma giuridica d’impresa, sono da diversi anni diventate sempre più popolari in Italia, e la ragione di questa crescente popolarità risiede nella loro capacità di generare un impatto positivo sul contesto che le circonda. Queste nuove forme d’ impresa non si concentrano solo sul profitto, ma hanno consistenti ricadute anche sul miglioramento del benessere sociale ed ambientale.

In questo articolo esploreremo come le startup benefit siano in grado di rappresentare un’ottima alternativa di fare impresa per il modello economico italiano, oltre ai loro vantaggi e svantaggi. Un’ultima valutazione nell’articolo riguarderà i benefici sociali derivanti dall’aprire una startup benefit, anche e soprattutto grazie all’aiuto della finanza agevolata.

Le startup benefit rappresentano un nuovo modello d’impresa che pone appunto al centro della propria attività il benessere e la creazione di valore per la società e per l’ambiente, attraverso l’innovazione e la tecnologia, e non quindi solo grazie alla mera e propria generazione di profitto. La crescita delle startup benefit può essere vista come una risposta alla crescente consapevolezza dei governi e dei consumatori alle sfide sociali ed ambientali che la nostra società è, e sarà, obbligata ad affrontare nei prossimi anni a venire.

Quali possono essere i vantaggi e gli svantaggi nell’aprire una startup benefit?

L’apertura di una startup benefit può offrire di per sé molti vantaggi. Innanzitutto, può essere un’opportunità per gli imprenditori di realizzare i loro valori etici e morali attraverso la loro attività imprenditoriale, oltre alla possibilità di offrire posti di lavori più gratificanti da un punto di vista personale e professionale a tutti i dipendenti-professionisti coinvolti direttamente nella costruzione di un modello economico migliore.

Scegliere di avere un impatto comunitario può anche essere l’occasione di attirare investitori interessati a sostenere un’impresa che si concentri sulla creazione di valore non solo monetario, appunto, ma anche collettivo e ambientale. Le startup benefit possono godere di una maggiore visibilità e di una maggiore reputazione poiché la loro attività è molto più orientata al bene comune, e questo tipo di Mission accresce conseguentemente la forza di comunicazione e la relativa penetrazione all’interno di un mercato, qualunque sia il settore. Quindi, fare impresa può voler dire sensibilizzare tutti gli stakeholder su tematiche di rilievo a livello comunitario.

Start up benefit

Tuttavia, le startup benefit possono anche incontrare alcuni svantaggi. Ad esempio, il focus sulla creazione di valore sociale e ambientale potrebbe ridurre la redditività dell’impresa, il che potrebbe rappresentare una sfida per l’attrazione di investimenti. Molte delle startup benefit presenti sul nostro territorio dedicano parte dei loro utili alla creazione di progetti CSR che non hanno per forza un ritorno positivo a bilancio.

Senza considerare quanto il processo di valutazione della performance di una startup benefit possa essere più complesso rispetto ad una tradizionale startup profit-oriented.

Le sfide delle startup benefit

Nonostante però questi svantaggi dettati principalmente dall’abitudine a un modello economico totalmente incentrato sul profitto, le startup benefit sono capaci di un grande impatto positivo sull’economia italiana. L’innovazione sociale, e la già citata creazione di valore socio-ambientale, possono contribuire a risolvere le sfide del nostro tempo, trainando le grandi imprese verso i cambiamenti imposti dai governi centrali e non, posizionandosi come gli esempi da emulare nella comprensione di tematiche socialmente importanti o anche di come strutturare la propria Corporate Social Responsibility.

La questione non si ferma al solo compito “educativo” ma ad una più consapevole creazione di profitto. La sfida di queste realtà tocca anche delle tematiche molto vicine e note della nostra politica, come la creazione di nuove opportunità di lavoro e l’incentivare la crescita economica in settori emergenti come la green economy, l’agricoltura sostenibile, la mobilità elettrica e la tecnologia per il benessere delle persone.

Inoltre, le startup benefit possono contribuire a creare un nuovo ecosistema di imprese più collaborativo e solidale, andando a consolidare un’economia distrettuale che conseguentemente può dar vita a reti di imprese più solide e resilienti, che possono affrontare meglio le sfide del mercato lavorando insieme, scambiandosi idee e risorse, per raggiungere obiettivi comuni.

Finanza agevolata e startup benefit, dove si incontrano questi due mondi?

La finanza agevolata rappresenta un’opportunità per le startup benefit, in quanto permette di ottenere finanziamenti a condizioni più favorevoli rispetto ai prestiti tradizionali. In Italia esistono diverse forme di finanza agevolata per le imprese, tra cui i contributi a fondo perduto, i finanziamenti agevolati, i bandi e le gare d’appalto pubbliche.

Startup benefit

In particolare, esistono programmi di finanziamento dedicati alle startup benefit che si occupano di tematiche come la sostenibilità ambientale, la lotta alla povertà e all’esclusione sociale, e la promozione del benessere dei cittadini. Ad esempio, il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ha avviato un programma di finanziamento per le imprese che propongono soluzioni innovative per la transizione ecologica.

Vi sono anche iniziative promosse da banche, fondi di investimento e venture capitalist che si focalizzano sul sostegno alle startup benefit. Ad esempio, il Fondo Italiano d’Investimento ha lanciato un programma di investimento dedicato alle imprese sociali, che prevede l’erogazione di prestiti a tasso agevolato e l’acquisizione di partecipazioni azionarie.

La finanza agevolata rappresenta una possibilità concreta per le startup benefit di accedere ai capitali necessari per crescere e svilupparsi. Tuttavia, è importante ricordare che questi finanziamenti non rappresentano un sostituto alla costruzione di un modello di business solido e sostenibile nel lungo termine.

Verso un’economia più consapevole

In sintesi, le startup benefit rappresentano una novità nel panorama delle imprese italiane, che possono contribuire a costruire un’economia più sostenibile e solidale. Pur presentando alcune sfide, queste imprese offrono numerosi vantaggi e benefici sociali, che vanno oltre la generazione di profitto. La crescita delle startup benefit potrebbe essere il segnale di una nuova consapevolezza nella società italiana, che mette al centro la sostenibilità ambientale e la responsabilità sociale delle imprese.

Author

Marco Collivignarelli

Digital Analyst

I nostri articoli

Vedi altro arrow_forward
Certificazione delle attività in RSI

Certificazione delle attività in RSI: al via la piattaforma pe...

Dopo lunghe attesa sembra che l’obbligo di certificazione delle attività in Ricerca, Sviluppo, In...

Sostenibilità nel settore aerospaziale

Sostenibilità ambientale nel settore aerospaziale: verso un fu...

L'industria aerospaziale ha sempre giocato un ruolo significativo nello sviluppo tecnologico e ne...

Settore manifatturiero

Manifatturiero: affrontare il cambiamento attraverso gli incen...

L'innovazione tecnologica è emersa come un fulcro essenziale per la ripresa del settore manifattu...

Agroalimentare

Agroalimentare: affrontare il cambiamento attraverso gli incen...

L'innovazione tecnologica è il fulcro essenziale per il progresso del settore agroalimentare e gl...