Sostenibilità ambientale nel settore aerospaziale: verso un futuro più green

  • Di Angelo Borraccino
    • 20 Feb 2024
    • read
  • Twitter
  • Linkedin
settore aerospaziale

Un aspetto importante per aumentare la sostenibilità nel settore aerospaziale è la transizione verso biocarburanti. Gli aerei sono tradizionalmente alimentati da cherosene, ma gli sviluppi recenti hanno portato alla produzione di biocarburanti sostenibili.

Questi carburanti sono realizzati utilizzando biomasse come olio di palma e scarti agricoli anziché fonti fossili dannose per l’ambiente. L’utilizzo di biocarburanti può ridurre l’impatto delle emissioni di CO2 derivanti dai voli e diminuire la dipendenza dalle risorse non rinnovabili.

Sustainable Aviation Fuels per la sostenibilità del settore aerospaziale

I SAF, o Sustainable Aviation Fuels, sono carburanti alternativi per l’aviazione che sono prodotti in modo sostenibile e possono contribuire a ridurre l’impatto ambientale dell’aviazione. Questi carburanti sono spesso realizzati utilizzando materie prime rinnovabili, come i rifiuti organici, i residui agricoli o la biomassa, e vengono raffinati per soddisfare gli standard di qualità e sicurezza dell’aviazione.

L’obiettivo dei SAF è quello di sostituire i carburanti fossili tradizionali, riducendo le emissioni di gas serra e altri inquinanti atmosferici. I SAF possono essere utilizzati in aerei esistenti senza la necessità di modifiche significative ai motori o all’infrastruttura, il che li rende una potenziale opzione per ridurre l’impatto climatico dell’aviazione in modo relativamente rapido.

Al momento, ci sono numerosi progetti di ricerca e sviluppo nel settore dei carburanti sostenibili per l’aviazione. Le compagnie aeree, i produttori di carburanti, le istituzioni accademiche e le agenzie governative stanno lavorando attivamente per sviluppare nuove tecnologie e processi per produrre carburanti sostenibili per l’aviazione.

Tra i principali progetti e iniziative, andremo ad analizzare il campo principale di ricerca in cui le aziende stanno investendo: quello delle materie prime.

Alcune materie prime usate per i biocarburanti

Gli scienziati e gli ingegneri stanno studiando diverse materie prime rinnovabili, come biomassa, rifiuti agricoli, alghe e altre fonti sostenibili, per comprendere come trasformarle in carburanti per l’aviazione in modo efficiente ed economicamente conveniente. Le materie prime rinnovabili per la produzione di carburanti sostenibili sono al centro della ricerca e dello sviluppo nel settore dell’aviazione sostenibile.

Diverse fonti rinnovabili sono esplorate per la produzione di Sustainable Aviation Fuels (SAF), con l’obiettivo di ridurre le emissioni di gas serra e l’impatto ambientale complessivo dell’aviazione. Ecco alcune delle materie prime più promettenti:

  • BIOMASSA: La biomassa è una fonte rinnovabile di materia organica che può essere convertita in carburanti sostenibili. Questa categoria include materiali come scarti agricoli, segatura, cippato, paglia e altro ancora. La conversione della biomassa in carburanti comporta solitamente processi di gassificazione o pirolisi per produrre gas di sintesi o bio-olio, che possono essere successivamente convertiti in carburanti liquidi.
  • ALGHE: Le alghe sono una fonte di biomassa promettente per la produzione di carburanti sostenibili, in quanto possono crescere rapidamente e in condizioni ambientali variabili. La conversione delle alghe in carburanti spesso coinvolge processi di estrazione di oli e grassi, che vengono quindi trasformati in biocarburanti tramite raffinazione.
  • RIFIUTI ORGANICI: I rifiuti organici, come i residui alimentari, gli scarti agricoli e gli scarti di lavorazione, possono essere utilizzati come materie prime per la produzione di carburanti sostenibili. Questa opzione non solo fornisce un modo per smaltire i rifiuti, ma offre anche un’opportunità per convertire queste risorse in carburanti utili.
  • GASSIFICAZIONE DI BIOMASSE LIGNOCELLULOSICHE: Questo processo trasforma materiali lignocellulosici come segatura, paglia e altre biomasse non alimentari in un gas di sintesi che può essere convertito in carburanti liquidi tramite processi di sintesi del gas.
  • RIFIUTI URBANI: I rifiuti generati dalle comunità possono essere utilizzati come fonte di materie prime per la produzione di carburanti sostenibili. La capacità di convertire rifiuti urbani in carburanti può contribuire a ridurre il problema della gestione dei rifiuti e fornire una fonte sostenibile di materiale per i carburanti per l’aviazione.

Verso una maggiore sostenibilità del settore aerospaziale

Queste sono solo alcune delle fonti rinnovabili che vengono esplorate per la produzione di carburanti sostenibili per l’aviazione. La ricerca e lo sviluppo in questo settore sono in continuo sviluppo, e nuove tecnologie e processi stanno emergendo per consentire la produzione su larga scala di carburanti sostenibili derivati da materie prime rinnovabili anche e soprattutto in ottica di recupero e riutilizzo degli scarti di lavorazione derivanti anche da processi produttivi differenti tra loro.

Complessivamente, la ricerca e lo sviluppo nel settore dei carburanti sostenibili per l’aviazione stanno facendo progressi significativi, e si rileva un crescente impegno a livello globale per introdurre carburanti alternativi che possano contribuire a ridurre l’impatto ambientale dell’aviazione.

Vuoi saperne di più?

In LEYTON Italia, ridefiniamo il concetto di Consulenza integrando sinergicamente competenze legali, fiscali e di transizione energetica per supportare le imprese nel raggiungimento della propria Sostenibilità Finanziaria e Ambientale. Nel fare questo, analizziamo tutte le opportunità messe a disposizione dalla Finanza Pubblica, facilitando l’accesso dei nostri Clienti ai diversi contributi e incentivi, massimizzandone i benefici finanziari e fiscali e garantendo la sicurezza dei risultati ottenuti.

Contattaci arrow_outwardarrow_outward

Author

Angelo Borraccino

Innovation Consultant

I nostri articoli

Vedi altro arrow_forward
Whistleblowing
Whistleblowing: le principali novità e le raccomandazioni per ...

Con il Decreto Legislativo n. 24 del 10 marzo 2023 è cambiata la disciplina in materia di Whistle...

Carbon Neutrality
La Carbon Neutrality secondo la Norma ISO 14068-1:2023

La Carbon Neutrality, come definita nella recente normativa ISO 14068-1:2023, emerge come un trag...

Crediti d'imposta 4.0
Comunicazione obbligatoria per la fruizione dei Crediti d’Impo...

Nella tarda serata di venerdì 29 marzo 2024 è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale il Decret...

Crediti di carbonio
Crediti di Carbonio: combattere il cambiamento climatico e rag...

Dal mercato volontario a quello obbligatorio, i Crediti di Carbonio stanno trasformando il panora...