Agroalimentare: affrontare il cambiamento attraverso gli incentivi fiscali

  • Di
    • 16 Feb 2024
    • read
  • Twitter
  • Linkedin
Agroalimentare

Il settore agroalimentare è di fondamentale importanza nell’economia globale, rivestendo un ruolo cruciale soprattutto in Italia, leader nel numero di prodotti agroalimentari a Denominazione di Origine e indicazione geografica riconosciuti dall’Unione Europea. In questo scenario, l’innovazione tecnologica emerge come un fulcro essenziale per il progresso del settore, incentivando l’adozione di pratiche agricole innovative e sostenibili, orientate verso un modello circolare di produzione.

Le sfide da affrontare e il supporto delle nuove tecnologie

Attualmente, le imprese agroalimentari devono confrontarsi con costi elevati per energia, materie prime e trasporti, oltre all’urgente necessità di affrontare i cambiamenti climatici e  confrontarsi con delle nuove abitudini di consumo, che variano anche in base alle diverse generazioni.

Da un’indagine di settore, infatti, emerge che la Generazione Z pone l’attenzione su filiere più sostenibili, mentre i Millennials mostrano un interesse per prodotti italiani realizzati con ingredienti naturali e biologici. Dall’altra parte, la Generazione X pone al primo posto la ricerca di prodotti a ridotto apporto calorico.

Questa situazione mette in luce la complessità che le aziende agroalimentari devono affrontare nel doversi adattare ai rapidi cambiamenti di mercato.

In questo contesto, l’adozione delle nuove tecnologie nel settore offre numerosi vantaggi, come dimostra il crescente numero di aziende che le implementano. Secondo uno studio condotto dall’Osservatorio Smart AgriFood, l’82% delle aziende agroalimentari ha adottato almeno una tecnologia digitale, e quasi la metà di esse ha implementato quattro, o più, tecnologie contemporaneamente, registrando un incremento del 30% rispetto al 2020.

Tra le tecnologie più diffuse nell’industria agroalimentare si trovano quelle basate su tecnologia cloud computing (utilizzate dal 58% del campione analizzato), seguono i QR Code (56%), le tecnologie mobile (45%), gli ERP e i MES (37%) e le soluzioni di advanced automation (34%).

L’implementazione delle nuove tecnologie offre numerosi vantaggi, soprattutto nella produzione, consentendo di ridurre i costi e migliorare il monitoraggio della qualità, nonché ottimizzare la gestione dei magazzini e il coordinamento con i fornitori logistici.

Gli incentivi fiscali a supporto della crescita del settore agroalimentare

Questa crescita nell’adozione di soluzioni digitali è stata trainata anche dalla presenza di incentivi fiscali, come prestiti garantiti, crediti d’imposta per investimenti in beni strumentali e formazione, e bandi; resi disponibili dal PNRR, al fine di sostenere l’innovazione tecnologica e la sostenibilità ambientale nel contesto della Transizione 4.0 e 5.0.

Oltre a questo, gli incentivi fiscali consentono alle aziende di superare anche le criticità legate all’implementazione delle nuove tecnologie, come gli elevati costi da sostenere e la mancanza di competenze digitali interne all’organizzazione.

La nuova frontiera per un futuro sostenibile

Il passaggio dal concetto di Industria 4.0 a quello di 5.0 è ormai in corso, e quando si discute dell’integrazione delle tecnologie digitali nell’ambito agricolo, ci riferiamo a ciò che può essere definito Agricoltura 5.0. Questa rappresenta una prospettiva innovativa per garantire un futuro sostenibile nel settore, e si fonda su tre pilastri fondamentali: automazione avanzata, collaborazione tra uomo e macchina e sostenibilità.

La vera rivoluzione di questo nuovo approccio è la “rivoluzione green”. L’agricoltura si candida a essere un elemento chiave nel preservare gli equilibri ambientali e nel ripristinare l’armonia del nostro pianeta. La pratica agricola diventa sempre più sostenibile per mitigare l’impatto ambientale, promuovendo la razionalizzazione delle risorse, la diffusione delle fonti energetiche rinnovabili e il ricorso alla riforestazione, come strategie essenziali per ridurre le emissioni di CO2 e contrastare il cambiamento climatico.

Di fronte a questo quadro, le imprese del settore devono essere pronte ad abbracciare le nuove tecnologie e a beneficiare dei relativi incentivi fiscali, al fine di sostenere la loro crescita e promuovere l’innovazione nel settore agroalimentare.

Vuoi saperne di più?

In LEYTON Italia, ridefiniamo il concetto di Consulenza integrando sinergicamente competenze legali, fiscali e di transizione energetica per supportare le imprese nel raggiungimento della propria Sostenibilità Finanziaria e Ambientale. Nel fare questo, analizziamo tutte le opportunità messe a disposizione dalla Finanza Pubblica, facilitando l’accesso dei nostri Clienti ai diversi contributi e incentivi, massimizzandone i benefici finanziari e fiscali e garantendo la sicurezza dei risultati ottenuti.

Contattaci arrow_outwardarrow_outward

I nostri articoli

Vedi altro arrow_forward
Crediti d'imposta 4.0
Comunicazione obbligatoria per la fruizione dei Crediti d’Impo...

Nella tarda serata di venerdì 29 marzo 2024 è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale il Decret...

Crediti di carbonio
Crediti di Carbonio: combattere il cambiamento climatico e rag...

Dal mercato volontario a quello obbligatorio, i Crediti di Carbonio stanno trasformando il panora...

Healthcare
E-Health: Il ruolo cruciale dei Sistemi Informativi Sanitari

I flussi informativi rappresentano l'ossatura fondamentale su cui si regge l'intero Sistema Sanit...

Transizione digitale e green
Transizione Digitale e Green: i supporti regionali per le MPMI...

Le Regioni, in linea con l’indirizzo adottato a livello nazionale ed europeo, stanno introducendo...