Regione Veneto: Bando per il sostegno all’acquisto di servizi per l’internazionalizzazione da parte delle PMI

Regione Veneto: Bando per il sostegno all’acquisto di servizi per l’internazionalizzazione da parte delle PMI

JULY 13, 2020

12:00 AM

Di Cristina Stanciu

L’internazionalizzazione è il processo di adattamento di una impresa, un prodotto, un marchio, pensato e progettato per un mercato o un ambiente definito, ad altri mercati o ambienti internazionali, in modo particolare ad altre nazioni e culture.

Gli aspetti che possono essere oggetto di tali processi vanno dai prodotti delle imprese stesse, alla pubblicità e alle campagne di comunicazione (televisiva, editoriale).

Internazionalizzare è una scelta che aiuta le PMI (che hanno già avuto riscontri positivi da parte di un cliente target all’estero) ad ampliare il loro bacino d’utenza e a sbarcare in un nuovo mercato.

Per mettere in pratica una o più azioni mirate ad acquisire le conoscenze e gli strumenti adatti, sono necessarie due tipologie di supporto:

  • strategico (dove, quando, perché);
  • operativo (come, con chi).
  • A supporto di questa iniziativa, a dicembre 2019 la Regione Veneto ha pubblicato il bando dell’Azione 3.4.2 “Incentivi all’acquisto di servizi di supporto all’internazionalizzazione in favore delle PMI” del Programma Operativo Regionale “POR FESR 2014-2020”.

Il bando ha una dotazione finanziaria complessiva di euro 3.000.000,00 ripartita nei tre sportelli per la presentazione delle domande di sostegno, con l’obiettivo di sostenere il tessuto imprenditoriale delle PMI venete nello sviluppo di processi e di percorsi di internazionalizzazione che prevedono l’accesso o il consolidamento nei mercati esteri.

I beneficiari identificati dal bando possono essere le micro, piccole e medie imprese (PMI), ma anche i consorzi con attività esterna, le società consortili, le società cooperative, o i contratti di «rete soggetto».

Il bando finanzia il ricorso a servizi di supporto, di consulenza e assistenza relativi alle seguenti tipologie:

  • Pianificazione promozionale;
  • Pianificazione strategica;
  • Supporto normativo e contrattuale;
  • Affiancamento specialistico attraverso un Temporary Export Manager (TEM).
  • Uno o più servizi specialistici dovranno essere erogati all’azienda da parte di fornitori registrati sul “Catalogo dei fornitori” pubblicato sul portale regionale Innoveneto (www.innoveneto.org), prevedendo la possibilità di selezionare fino ad un massimo di 4 diversi servizi specialistici con importi cumulabili tra loro.

I progetti dovranno essere conclusi entro 12 mesi dalla data di pubblicazione del decreto di concessione del sostegno.

L’intensità del sostegno varia dal 30% al 50%, sulla base della tipologia di servizio specialistico e del richiedente, calcolata dalla spesa ammessa, effettivamente sostenuta e pagata per la realizzazione del progetto, mentre l’ammontare di spesa massima ammissibile al sostegno, derivante dalla somma delle spese preventivate su ciascun servizio specialistico selezionato, non potrà essere superiore ad euro 50.000,00.

Per le domande di sostegno presentate dai consorzi, società consortili o cooperative, da contratti di “rete soggetto”, l’ammontare di spesa massima ammissibile al sostegno viene elevato fino ad un massimo di euro 80.000,00.

Le domande di partecipazione possono essere presentate esclusivamente per via telematica, attraverso il Sistema Informativo Unificato per la Programmazione Unitaria (SIU) della Regione Veneto, alternativamente in uno dei seguenti momenti:

Sportello 2:
COMPILAZIONE DELLA DOMANDA: dal 12 maggio 2020, ore 10.00 e fino al 10 settembre 2020, ore 17.00.
PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA (CLICK DAY): 15 settembre 2020, ore 10.00.

Sportello 3:
COMPILAZIONE DELLA DOMANDA: dal 10 dicembre 2020, ore 10.00 e fino al 18 febbraio 2021, ore 17.00.
PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA (CLICK DAY): 23 febbraio 2021, ore 10.00.

Autore

Cristina Stanciu

Business Developer

Approfondimenti correlati