PayDo

Startup fintech italiana, nata a fine 2016, che sviluppa un’offerta di servizi in continua evoluzione a supporto di Banche, Istituti di Pagamento e Moneta Elettronica di tutta Europa e del cliente finale, con l’obiettivo di innovare l’esperienza dei pagamenti.

Leyton Icon

Testimonianza del Cliente

Per una startup come PayDo ogni contributo finanziario è prezioso per sostenere la crescita, e grazie a questa preziosa collaborazione siamo stati in grado di usufruire di diverse opportunità. Leyton è un partner competente e affidabile, un valore aggiunto per ogni startup.

Paolo Zanni – COO

Challenge

L’azienda, durante il l’esercizio fiscale 2020, ha intrapreso diverse attività formative per riuscire ad essere più competitiva sul mercato, investendo sulle proprie risorse e per sfruttare al meglio il periodo di crisi sanitaria. Paydo ha richiesto quindi il supporto di Leyton Italia, al fine di individuare le attività formative idonee per l’ottenimento di un beneficio fiscale, in modo da diminuire l’impatto economico del costo sostenuto, continuando a investire sulla formazione del personale.

Nel dettaglio

La società ha l’ambizione di immaginare un futuro diverso: una nuova idea di fintech che non disintermedi gli Istituti di Credito ma collabori con essi, per fornire al cliente finale nuove opportunità e servizi sempre più all’avanguardia.

Dall’iniziale idea di rivoluzionare l’esperienza d’uso dell’assegno, l’azienda ha dato vita al progetto Plick®: un sistema brevettato in tutto il mondo (domanda brevetto depositata a Dicembre 2019) che consente di inviare denaro senza limiti d’importo a chiunque, in tutta Europa. Non è inoltre necessario che la banca del beneficiario abbia Plick®, ma serve unicamente sapere l’indirizzo mail o il numero di telefono del ricevente.

Per quanto riguarda le attività formative, durante l’esercizio fiscale 2020, Paydo ne ha svolto diverse, relative alle seguenti categorie: cloud e fog computing, cyber security, big data e analisi di dati.

Soluzione

Il team di Leyton Italia è riuscito, avvalendosi della piena collaborazione dell’Azienda, ad analizzare e approfondire tutte le tematiche tecniche affrontate nei vari corsi di formazione e ad individuare quali tra questi potessero ottenere un’agevolazione.
Quanto trattato nella maggior parte dei corsi, è riconducibile alle attività riportate sulla nuova normativa relativa al Credito d’Imposta Bonus Formazione 4.0 che permette, a piccole imprese come Paydo, di ottenere un beneficio pari al 50% sulle spese sostenute per personale coinvolto nelle attività.

Gli obiettivi raggiunti

  • Identificazione, analisi e descrizione delle attività formative e contestualizzazione con le tecnologie abilitanti il mondo della formazione 4.0;
  • Analisi dettagliata delle tipologie di costi sostenuti;
  • Redazione dossier finale e rendicontazione economico-finanziaria delle spese.

Beneficio fiscale ottenuto

+11.558,63 €

Dettaglio del beneficio

Il saving maturato dall’azienda attraverso la rendicontazione delle attività formative svolte è stato pari a 11.558,63 €, a fronte di un investimento pari a 23.117,27 €.


“L’Azienda è una startup fintech italiana d’alto livello con un forte orientamento all’innovazione e alla trasformazione digitale.
Nonostante il periodo di crisi sanitaria che si sta attraversando, è stato semplice riuscire a comunicare con il cliente attraverso i canali digitali condividendo tutte le informazioni e ottimizzando anche i tempi di elaborazione della pratica.
La presente collaborazione ha permesso di continuare ed ampliare la consulenza finanziaria già offerta dal team di Leyton nei confronti dell’Azienda, toccando nuovi temi come la formazione. La continua collaborazione permette di aumentare i saving aziendali al fine di ottenere una maggiore forza economica da reinvestire per essere sempre più competitivi.”

Gianluca Leo – Innovation Consultant

Correlati Case Studies